natale olio e sott'oli bergamotto salumi formaggi biscotti e dolci vini e liquori confetture miele casa e persona
 

Crespelle

Le Crespelle o Crispelle ("crispeddi chi lici" come li chiamano a Reggio Calabria) sono un piatto tipico della gastronomia tradizionale calabrese che vengono preparate soprattutto nel periodo natalizio, per il giorno dell’Immacolata Concezione (8 dicembre) e per le vigilie di Natale e capodanno. Gli ingredienti sono semplici: farina, acqua, sale, lievito e filetti di alici per queste frittelle davvero golose nella loro versione salata. Ma possono essere anche realizzate in versione dolce ricoperti di zucchero.

Info

Dosi per 14 pezzi
Tempo di preparazione 4 minuti
Tempo di cottura 5 minuti
Tempo di lievitazione 2 ore
Difficoltà
Tempo di riposo

Ingredienti

acqua 260 gr
farina di grano duro 300 gr
lievito di birra fresco 15 gr
zucchero 5 gr
sale 5 gr
Acciughe sott'olio 14
olio di arachidi q.b.

Procedimento

1
Sciolgo il lievito in parte dell'acqua (60 gr.) con qualche cucchiaio di farina e aggiungo lo zucchero.
2
Verso la restante acqua nella planetaria (velocita 1) e inizio a versare la farina poco alla volta alla fine di evitare che si formino dei grumi.
3
Versata tutta la farina impostiamo la planetaria su velocita 4 e aggiungiamo il lievitino preparato in precedenza. Attendiamo 30 secondi circa e aggiungiamo il sale.
4
Facciiamo impastare il tutto per 1 minuto a velocità 4 e portiamo la planetaria a velocità 6 fino al completamento della lavorazione. L’impasto si deve lavorare abbastanza affinché si riscaldi e faccia delle bollicine.
5
Quando l’impasto risulta morbido, elastico e colloso, lo copriamo e lo lasciamo riposare fino quando non raddoppia di volume (2 ore circa). Nel frattempo possiamo preparare le alici salate: dopo averle pulite, lavate ed asciugate, le mettiamo da parte.
6
E’ arrivato il momento di friggere. Aggiungiamo all'impasto le alici tagliate a pezzetti. Mettiamo abbondante olio in una pentola (o friggitrice) e appena l’olio è caldo preleviamo pezzi di impasto e li tuffiamo nell’olio bollente. Il miglior modo per  farlo è quello di utilizzare  due cucchiai per prendere l’impasto, che verrà poi fatto scivolare delicatamente nell’olio.